sabato 21 settembre 2019
15.04.2012 - VALERIO GAMBACORTA

Marathon des Sables: vittoria per il team italiano "Scotta Roata Chiusani"!

Capitanati dal "Trink" (FOTO 3) ottima prova anche per l'eterno Marco Olmo (specialista delle gare "endurance" in semi - autonomia e 17° assoluto) ed Antonio Filippo Salaris (11° in graduatoria). Insomma l'Italia si è proprio fatta valere in quella che è considerata la "podistica" a tappe più dura in ambito internazionale. Ecco il resoconto dell'ultima avvincente frazione direttamente dal sito: www.lorenzotrincheri.it

Si è conclusa con un eccezionale 5° posto (primo degli italiani e secondo tra gli europei) e con il trionfo a livello di squadra la quarta partecipazione di Lorenzo Trincheri alla Marathons des Sables. Seppur per un paio di giorni – dopo il tappone di 82 km – il camoscio di Dolcedo avesse fatto sognare addirittura il podio, si tratta di un piazzamento insperato alla vigilia, considerato che alla vigilia della partenza era stato debilitato dai postumi di una gastroenterite, rischiando di rimanere a casa. In passato il 41enne ultramaratoneta di Dolcedo era stato 8° nel 2008, 6° nel 2009 e si era ritirato per problemi intestinali nel 2010, mentre l’anno scorso aveva rinunciato all’ultimo momento per un infortunio.

Nella sesta e ultima tappa, da Merdani a Meezouga, di 15.5 km, disputata oggi, Trincheri si è limitato a controllare il francese Le Saux, insieme al quale ha tagliato il traguardo in nona posizione. Insieme ai due è giunto all’arrivo il portoghese Carlos Alberto Gomes de Sa, il quale non è riuscito a mantenere il podio, scavalcato da uno scatenato Al Akad (Marocco) che, dopo il successo di ieri, ha concesso il bis e si è guadagnato il terzo gradino del podio.
Conferma, invece, per la posizione di leader: il vincitore della 27^ Sultan Marathon des Sables è il 41enne giordano Salameh Al Aqra, il quale è stato l’unico a chiudere la settimana sotto le 20 ore, ad una media generale di 12,41 km/h. Staccato di 21′02″ è stato il marocchino Mohamad Ahansal.
Tra le donne, affermazione della francese Laurence Klein, 22esima assoluta, con un ritardo complessivo contenuto in 6 ore, dopo la bellezza di quasi 250 km nel deserto.

Molto bene anche oggi i due compagni di squadra di Lorenzo Trincheri. Antonio Filippo Salaris ha completato la sesta tappa all’11° posto, con una manciata di secondi di ritardo da Trincheri, mentre Marco Olmo è arrivato 17°. Nella generale Salaris ha confermato la 7^ posizione, mentre Olmo si è guadagnato un 14° posto che, per un uomo di 63 anni, ha dell’incredibile (media 10,33 km/h).
Il trio dello Scotta Roata Chiusani è riuscito così nella straordinaria impresa, la prima della storia per l’Italia, di aggiudicarsi la graduatoria a squadre.
Circa 800 degli 853 partenti sono coloro che sono riusciti a completare l’intera gara. Tra questi anche l’altro imperiese Valentino Mattone, 61 anni, tra i migliori della sua categoria (Master 60-70).

La partecipazione di Trincheri, alfiere da inizio 2012 del Team Salom Carnifast, alla 27^ Sultan Marathon des Sables è stata supportata anche da Studio AC di Alessandro Condò, Fratelli Porro Colle di Nava, Calvi Auto concessionaria Chevrolet, agenzia immobiliare Val Prino, Schenardi Sport e Associazione Oltre Csen.

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo