sabato 21 settembre 2019
22.05.2012 - redazione

Strage di Brindisi, il dolore dei genitori dell'Age

Lettera dell'Associazione Italiana Genitori, Guarneri: «Le ragioni della legalità e dell’educazione sono più forti del sopruso. Il 23 maggio a Palermo ci aspettiamo una risposta corale alle violenza nel nome di Falcone»

 

 «Le ragioni della legalità, della solidarietà, dell’educazione sono molto più forti di quelle della forza e del sopruso. È il momento di un serio impegno di responsabilità, nel nostro Paese: mentre segnali di insofferenza e di disagio si diffondono, facciamo appello alla forza della vita delle famiglie, delle scuole, di tutte le istituzioni educative perché corresponsabilmente stringano alleanze e progettualità, superando burocrazie e stantie distinzioni formali, sostenendo il lavoro quotidiano delle comunità scolastiche». Il presidente nazionale dell’Associazione italiana genitori – Age Onlus, Davide Guarneri, reagisce così alla sconvolgente notizia della strage che ha provocato la morte di una ragazza all’Istituto professionale “Morvillo Falcone” di Brindisi. «Un attacco criminale al cuore della scuola. Il grave fatto di sangue lascia sgomenti: si aprono le porte della scuola, luogo di accoglienza ed educazione e la violenza colpisce per la prima volta al cuore un istituto scolastico. L’Age è vicina alla famiglia di Melissa e di tutti i ragazzi feriti, è vicina alla città di Brindisi».

« Il 23 maggio, a Palermo – prosegue Guarneri - gli studenti, insieme alle istituzioni, ai genitori, alle scuole celebreranno il ricordo di Giovanni Falcone, alla moglie del quale proprio la scuola di Melissa è dedicata: chiediamo, come Age, che il 23 maggio sia un forte messaggio anche di risposta alla violenza e sia un abbraccio forte alle famiglie e alla scuola colpite a Brindisi».

«Il nostro Paese vive oggi un’altra giornata buia – conclude Guarneri -. Generare comunità vive e solidali, rafforzare l’impegno educativo e scolastico, è l’unica via possibile per sperare anche oggi».

Associazione Italiana Genitori – Age Onlus

L’Associazione italiana genitori (Age), attiva da più di quarant’anni per dare voce ai genitori italiani nei confronti soprattutto della scuola e delle istituzioni, è presente in Italia con 200 gruppi locali e circa 10mila iscritti. Persone che si mettono insieme con l’idea di aiutarsi nel non facile compito di essere genitori e di partecipare in modo attivo al processo educativo dei propri figli e di tutti i ragazzi, convinti che a educare non sia la famiglia da sola, ma tutte le agenzie educative in dialogo tra loro.

Age aderisce al Forum delle associazioni familiari e, a livello europeo, fa parte della Comitato famiglie Comunità europea (Coface) e della European Parents Association (Epa). Attraverso il Forum nazionale delle associazioni dei genitori nella scuola (Fonags) è un soggetto ascoltato e accreditato al Ministero dell’Istruzione. È membro della Consulta nazionale degli Esperti del Dipartimento Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio.

paolo ferrari - 335 5435163 - ufficiostampa@age.it

UFFICIO STAMPA ASSOCIAZIONE ITALIANA GENITORI (AGE) ONLUS 

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo