domenica 16 dicembre 2018
03.11.2018 - Maria Galasso

La parola all'esperta: siete interessati all'arte contemporanea?

Maria Galasso, giornalista e critica d'arte genovese, ci parla del fascino e del mistero dell'arte contemporanea: non sempre capita ed apprezzata.   (foto: opera di Franco Mancuso)

Spesso davanti ad un’opera di arte contemporanea sentiamo dire: “Non si capisce”... “Non mi piace”...

Vediamo di entrare nello spirito di questa arte, per conoscerla almeno un po’ e per poterne parlare.

Direi che la ricerca artistica non può fare a meno di tutti quei punti di vista con cui possiamo guardare un'opera a partire dal primo 9oo.

Si è compiuta infatti una rivoluzione. Non si descrive cio' che si vede, ma si descrive soprattutto cio' che si sente. Allora non è corretto dire che un'opera d'arte non piace, in quanto l'artista non dipinge rispettando i canoni reali.

Certamente in lui la sfera cognitiva si avvale dell'aspetto emotivo. I sentimenti aprono la sfera inconscia, profonda dell’artista, che lascia anche allo spettatore diversi margini di interpretazione.

Come potrebbe essere diversa-mente l’arte in un'epoca che ha avuto grandi trasformazioni?

La realtà viene percepita artisticamente sempre piu' in frammenti, che sono parte destrutturata di quella visione assoluta, che ci proietta indietro nel tempo, ma che rimane, al tempo stesso, una traccia documentativa importante, necessaria per andare oltre e quindi attraversare le audaci innovazioni artistiche, espresse con modalità e mezzi non omogenei.

Analizzeremo, in questa ottica, opere di artisti e di artiste liguri, che rappresentano nel panorama nazionale importanti sguardi. Parleremo di quanti hanno contribuito ai cambiamenti della società e della cultura.

Sì, perchè il linguaggio artistico anticipa il linguaggio del pensiero, trasforma e amplia le corrispondenze dei segni, mutandoli in diversi significati, in più chiavi di lettura, alfabeti di una vita sempre in divenire, sempre tesa a nuovi rapporti.

Spesso le opposizioni percettive possono essere le coordinate di una medesima visione o di più visioni; è sempre in corso un processo di avviamento non scontato, che, se conosciuto, può attirare la nostra attenzione e richiamare la nostra partecipazione.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo