lunedì 26 agosto 2019
20.09.2012 - REDAZIONE

Genova: “informarsi e comunicare al tempo del web e della TV”

Convegno dedicato alle nuove tecnologie ed alla constatazione di come gli anziani siano ancora troppo lontani dal loro utilizzo, preferendo la comodità dell'utilizzo del telecomando. Comunicato Stampa Auser.

La televisione  rappresenta il principale canale di informazione per l’84% dei cittadini italiani  ed uno spazio importante per la formazione dell’opinione pubblica, come sottolinea l’ultima indagine Demos-Coop dedicata all’informazione. Oltre un quarto di chi ascolta la Tv non si informa in alcun altro modo. Si tratta soprattutto di donne, anziani, pensionati, con istruzione e livello sociale medio basso.  Trascorrono oltre  4 ore al giorno davanti alla televisione, ascoltano i tg, seguono i programmi pomeridiani.  

Cambiano le percentuali se  si parla invece di nuove tecnologie, internet e computer.  L’ultima  indagine Auser sulla condizione sociale degli anziani 2012 su elaborazione di dati Istat, ha evidenziato che tra il 2001 e il 2010 sono aumentati gli anziani che utilizzano il computer, con un incremento di circa 10 punti percentuali per la fascia 65-74, ma di soli 2 punti per gli over 75 contro un più 14% della popolazione totale. Se nel 2002 gli anziani fra i 65  e i  74 anni che utilizzano il computer erano il 3,7%, si è giunti al 2010 con il 13,7%. Si tratta di dati particolarmente interessanti in quanto l'utilizzo delle nuove  tecnologie da parte degli anziani può permettere loro una maggiore inclusione sociale, maggiore capacità di informarsi e migliori condizioni di vita.

Mentre non vi è dubbio che informarsi attraverso un solo un mezzo, la tv, rischia di indebolire la propria esperienza di vita e di limitare la possibilità di partecipare ai processi democratici.

Di linguaggi dell’ informazione  e della comunicazione, in particolare quella  televisiva,  e digitale, si parlerà a Genova il 26 e 27 settembre nella VI edizione della Città che apprende, manifestazione a cadenza biennale che Auser dedica all’educazione degli adulti ed alla cultura come strumento di cittadinanza e di integrazione sociale;  il titolo di questa edizione è infatti “informarsi e comunicare al tempo del web e della tv”.

Un tema di grandissima attualità che coinvolge in modo particolare i cittadini più anziani come  principali fruitori del mezzo televisivo ma ancora, soprattutto nel nostro Paese,  troppo lontani dall’accesso alla comunicazione digitale.

Parteciperanno all’evento i numerosi rappresentanti delle università popolari Auser, dei  circoli e dei centri culturali, una realtà molto vivace dell’ associazione Auser che offre occasioni  di conoscenza, scambio culturale  e socializzazione alle persone di tutte le età. Una rete che conta oggi più di 100.000 partecipanti ai corsi ed oltre 500 sedi in tutta Italia.

IL PROGRAMMA

mercoledì 26 settembre

-         9,30 saluto delle istituzioni

-         10.00/13,30  Relazione introduttiva di Patrizia Mattioli della  presidenza Auser Nazionale;  Sergio Bellucci, esperto di innovazione, “la comunicazione digitale”;
Daniela Brancati, giornalista e scrittrice, “la comunicazione televisiva”;
Intervento di  Carla Cantone, segretario generale Spi Cgil. 

-         Nel pomeriggio alle ore 15.00  presentazione della piattaforma digitale “La vita che dura”, con le fondazioni Ahref e Di Vittorio; alle ore 16,30 laboratorio multimediale “I linguaggi del talk – show” con Antonio Bergero del laboratorio multimediale di Savona.

Giovedì 27 settembre

dalle ore 9,00 alle  10,00:
-  “La storia in TV” con Marco Fiorini de   “La storia siamo noi” della Rai;
- “Socializzare attraverso Internet” con Massimiliano Carboni dell’agenzia multimediale italiana.

Alle ore 10.00 Tavola Rotonda coordinata da Alessandro Montebugnoli,   con   Lorena Rambaudi del coordinamento Regioni per le politiche sociali; Claudia Pratelli  Area Cgil “Politiche per i Giovani”; Emilio Miceli Segretario Generale SLC Cgil; Massimiliano Tarantino Responsabile Progetti Istituzionali Telecom Italia; Luca De Biase del Sole24Ore; Danilo Festa Direttore Generale Volontariato Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
E’ stata invitata Elena Ugolini, Sottosegretario al MIUR. 
Sempre nella seconda giornata  interverrà Vincenzo Scudiere, segretario Cgil Nazionale.

Verranno consegnati, infine, i Certificati Auser di Qualità alle Università Popolari e ai Circoli Culturali (bollino blu e bollino verde).

Concluderà i lavori Michele Mangano presidente nazionale Auser.

L’iniziativa è patrocinata da Regione Liguria, Provincia di Genova, e Comune di Genova ha inoltre ottenuto la Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica.

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo