lunedì 14 ottobre 2019
29.03.2012 - REDAZIONE

Terza riunione, in Ajrole, del consorzio dei "Comuni associati"

Si è svolta martedì sera nella Sala del Consiglio del Comune di Airole, la terza riunione dei Comuni Associati che vede quale capofila il Comune di Dolceacqua con Airole, Bajardo, Castelvittorio ed Isolabona.

Un nutrito ordine del giorno è stato discusso ed approvato in tutti i suoi punti all’unanimità, con soddisfazione di tutti i presenti, per tutte le attività che sono e saranno avviate nelle prossime settimane e che testimoniano la bontà della scelta fatta di unirsi in convenzione.

In merito alle Funzioni che sono state associate, per dare un seguito operativo così come richiede la norma sono stati approvati i BANDI per l’affidamento degli incarichi per lo svolgimento delle pratiche relative al Vincolo Idrogeologico, per la Gestione della contabilità Iva e soprattutto per l’affidamento dell’incarico per la redazione dei Piani di Protezione Civile, i quali saranno nelle prossime settimane pubblicati.

E’ stato inoltre approvato il progetto VOIP e WIFI che consentirà l’utilizzo di nuove tecnologie per migliorare funzionalità e produrre un risparmio economico dei costi oltre che a fornire nuovi servizi ai cittadini e ai turisti.

I costi di tutti questi progetti, unitamente a quello relativo all’unificazione informatica dei programmi gestionali già avvenuto, saranno coperti dal contributo Regionale ottenuto attraverso l’apposito Bando.

Ma molte altre attività sono state intraprese, grazie all’impegno di tutti gli Amministratori, tra queste le principali sono:

  • L’installazione di defibrillatori (il cui evento sarà dettagliato e comunicato a breve)

  • Le installazioni di nuovi corpi illuminanti a basso consumo energetico negli edifici con il progetto Beghelli che interesserà il Comune di Dolceacqua (Palazzo Comunale, Scuole e Ricovero in parte già avviate), Isolabona, Bajardo ed Airole.

  • Le installazioni di Fontane pubbliche

Grande apprezzamento infine è stato fatto per la presentazione del progetto IN.TE.SE redatto per la partecipazione al Bando Regionale relativo all’INTERVENTO INTEGRATO PER FAVORIRE L’INSERIMENTO SOCIO-LAVORATIVO DI SOGGETTI A RISCHIO DI EMARGINAZIONE SOCIALE, che se venisse finanziato darebbe la possibilità di creare nuove opportunità di lavoro alle persone maggiormente in difficoltà nei nostri Comuni.

“Siamo molto soddisfatti per il percorso che insieme stiamo percorrendo - affermano i Sindaci ed gli Assessori delegati – perché stiamo portando avanti progetti molto importanti e riusciamo, grazie ai fondi regionali, ad adempiere ad obblighi di legge, come nel caso della redazione dei Piani di Protezione Civile, senza pesare sui nostri Bilanci; e di questi tempi, è già un ottimo risultato. La forza del gruppo di lavoro è quella di credere in questo progetto e di condividere ogni idea, opportunità e strategia, perché abbiamo la consapevolezza che i progetti che saranno presentati prossimamente porterà importanti benefici non solo di tipo organizzativo ed economico per gli enti, ma produrranno vantaggi anche alle nostre comunità sia direttamente che indirettamente “. 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo