mercoledì 21 agosto 2019
21.04.2012 - redazione

Taggia: Genduso "la pista è ok, Albanese venga a pedalare"

comunicato stampa del candidato Vincenzo Genduso in merito alle polemiche sollevate dall'avversario Mauro Albanese sulla sicurezza della nuova pista ciclabile verticale.

A proposito delle dichiarazioni del candidato Sindaco Albanese apparse su volantini e riguardanti la nuova pista ciclabile di collegamento Arma-Taggia che oggi pomeriggio inaugureremo voglio fare alcune precisazioni:

- ricordo che il progetto della pista ciclabile è stato approvato dagli uffici viabilità della Provincia;
- date le ristrette dimensioni del ponte esistente non era possibile, oltre alle carreggiate per i veicoli, far passare anche la pista cilcabile per cui il progetto ha previsto un passaggio pedonale. La ciclabile cioè si interrompe ad una estremità del ponte per continuare sull'altra. Non esisteva altra ragionevole e percorribile soluzione. In tantissimi casi in tutte le città d'Europa, dove non esistono gli spazi, si adotta la medesima soluzione. E' la cosa più ragionevole;
- l'approvazione della Provincia ha riguardato quindi anche questa soluzione (passaggio pedonale sul ponte) che è stata concordata anche nel corso di diversi sopralluoghi effettuati con i tecnici competenti;
- è vero che, dopo la collocazione dei blocchi previsti dal progetto a protezione dei passaggi pedonali, la Provincia ha constatato che mancano pochi centimetri (dai 20 ai 30) per rispettare le misure della strada richieste dalla normativa;
- per cui con una nota del Dirigente degli uffici  Viabilità (e non con una Delibera come viene erroneamente indicato nel volantino, sic..!) è stato richiesto al Comune di Taggia di provvedere al ripristino delle misure; 
- abbiamo tempestivamente risposto alla Provincia che provvederemo quanto prima alla rimozione dei blocchi e proporremo una proposta progettuale per ovviare al problema e garantire misure e sicurezza
- è vero quindi che l'Amministrazione Provinciale ci ha fatto delle raccomandazioni, di cui abbiamo preso atto e delle quali terremo conto, tanto è vero che sono già stati presi i provvedimenti richiesti, concordati con i tecnici provinciali.

Evidentemente distruggere è sempre più facile che costruire, diceva uno slogan elettorale di qualche anno fa, e per cercare consensi ci si inventano anche le "delibere" provinciali. Mi fa specie constatare che l'attacco sulla pista ciclabile provenga dal candidato Mauro Albanese (non a caso la sua lista si chiama "Camminiamo Insieme"), il quale urla "Non è più tempo di opere pubbliche incomplete e malfatte", e che quindi evidentemente non si ricorda delle opere "incomplete e malfatte" che portano la sua firma, come amministratore o Assessore ai Lavori Pubblici. Ad esempio Piazza Eroi Taggesi, per non parlare dell'ampliamento del Cimitero. Opere che quotidianamente i cittadini 'soffrono' e lamentano. Dimenticanze.... frutto, probabilmente, di un eccesso di nervosismo da ansia di prestazione elettorale ... 

Caro Albanese oggi prendi la bici e partecipa anche tu a questa giornata di festa. Se ami questa Città e vuoi farlo 'camminando insieme', approfittane per dimostrarlo e per una volta 'pedala insieme' a noi. E' ancora tempo per completare il cambiamento di Taggia.

Vincenzo Genduso


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo