venerdì 25 settembre 2020
18.02.2012 - REDAZIONE

M. Scajola sulla sentenza del Tar Liguria in materia di trasporti

“La sentenza del Tar rende ragione alla provincia di Imperia rispetto alle ingiustizie perpetrate dalla Regione Liguria”

“La decisione presa dal Tar della Liguria che ha dato ragione alla Riviera Trasporti di Imperia, la quale aveva denunciato la Regione di aver preparato un Piano Triennale 2009-2011 totalmente iniquo, è la dimostrazione di come la Giunta Burlando, nonostante le chiacchiere, abbia in questi anni operato contro la Provincia di Imperia favorendo Genova e gli altri  territori. Leggendo infatti la decisione del Tribunale amministrativo ligure emergono in maniera chiara e non opinabile  irregolarità che la Giunta Regionale avrebbe utilizzato nell’applicazione dei principi e criteri per la stesura del Piano, andando di fatto a privilegiare in maniera forte il territorio genovese”.  

Così dichiara il consigliere regionale del Pdl Marco Scajola che esprime tutta la sua disapprovazione e preoccupazione rispetto a quanto emerso. Scajola quindi annuncia la presentazione di un interrogazione urgente e denuncia la scorrettezza dell’atteggiamento tenuto dalla Giunta regionale: “ intollerabile – dice l’esponente del Pdl -  un comportamento anti-istituzionale che fa venire meno quella fiducia, già poca, che vi era sul nostro territorio per l’istituzione regionale. Con la mia interrogazione urgente chiederò che Burlando in persona mi dia spiegazioni precise in merito a questa grave questione. Pretendo che vi sia da parte della Giunta regionale un assunzione di responsabilità rispetto a quanto accaduto. Burlando ci deve spiegare come ha potuto tollerare e sostenere certe scelte ingiuste e quali azioni ha intenzione di assumere d’ora in avanti per far  si che questo non si ripeta più né sul trasporto pubblico né su altre questioni”.

“La sentenza del Tar – continua il consigliere regionale del Pdl - rappresenta un atto significativo perché è una battaglia vinta dal nostro territorio che è stato costretto, attraverso le vie legali, a far valere e denunciare comportamenti ingiusti che categorizzano i cittadini liguri in cittadini di serie A e di serie B”. 

 

Scajola poi ci tiene a rimarcare il buono stato di salute dell’azienda di trasporto imperiese: “La Riviera Trasporti è l’unica società di trasporto ligure a chiudere il bilancio 2011 in pareggio. Eppure la Giunta Burlando non riconosce questo merito e attua forme vergognose di penalizzazione che favoriscono Genova e quei territorio politicamente amici, tipo La Spezia che a pari numero di abitanti di Imperia, riceve uno stanziamento maggiore di 4 milioni di euro.  Sono seriamente impensierito in questi giorni si sta parlando di riorganizzazione del Trasporto Pubblico Regionale e, da quanto mi risulta, pare che la Giunta Burlando stia cercando, ancora una volta, di penalizzare il nostro territorio creando un azienda unica regionale ovviamente con sede a Genova. Questo sarebbe per noi in primo luogo ma anche e per le altre Provincie un disastro: non è altro che l’ennesimo tentativo di favorire qualcuno a discapito di qualcun altro. Si parla infatti di milioni di euro che la Regione Liguria è già  pronta ad investire per consentire l’accorpamento, in prima fase, delle aziende genovesi. Di fronte a tutto ciò si disegnerebbe per il Trasporto Pubblico ligure un quadro disarmante soprattutto per la scorrettezza che è emersa chiaramente da questa vicenda  dalla quale si rileva in maniera chiara che l’unica via per tutelare i vari territori dai soprusi di Genova Matrigna rimane quella di ricorrere alla giustizia amministrativa”.

 

Secondo il consigliere regionale questa sentenza del Tar potrebbe aprire fronti anche su altri temi “ questioni che toccano da vicino il nostro territorio. Una fra tutte quella sempre aperta del riparto dei fondi in materia di Sanità che per quanto riguarda Imperia risultano inferiori rispetto ad altre realtà liguri.  Sarebbe interessante capire cosa potrebbe succedere se tutti i comuni della Provincia di Imperia facessero anch’essi, come ha fatto la Riviera Trasporti, ricorso al Tar per denunciare queste manovre inique. In caso di una vittoria si aprirebbero scenari importanti per un più equo finanziamento ed un più giusto utilizzo delle risorse pubbliche su tutto il territorio ligure”, conclude Marco Scajola.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo