lunedì 3 agosto 2020
23.11.2011 - Donatella Lauria

Bordighera, la Commissione straordinaria riceve Burlando

Tra Burlando e la Commissione un aggiornamento in merito all’avvio dei lavori urgenti di adeguamento idraulico del Torrente Borghetto nella tratta a “valle” della Via Romana fino alla Foce.

La Commissione Straordinaria del Comune di Bordighera ha ricevuto in data odierna il Presidente della Regione Liguria Claudio Burlando per un aggiornamento in merito all’avvio dei lavori urgenti di adeguamento idraulico del Torrente Borghetto nella tratta a “valle” della Via Romana fino alla Foce.

 Dette opere - dell’importo di oltre 8 milioni di euro, di cui 2 milioni di euro a carico del Comune e circa 6 milioni di euro finanziati dalla Regione Liguria - consistono nell’allargamento ed approfondimento dell’alveo del Torrente con adeguamento della sezione idraulica alla portata duecentennale.

 

La Commissione ha reso noto che nel corrente mese di novembre interverrà l’approvazione del progetto esecutivo a cui farà immediatamente seguito l’espletamento della gara d’appalto europea gestita dal Provveditorato Interregionale delle Opere Pubbliche all’uopo incaricato. L’inizio lavori è previsto nei primi mesi del 2012.

 

Sono inoltre previsti anche gli interventi coordinati di competenza della Provincia, per quanto riguarda il ponte sull’Aurelia, e di competenza della Rete Ferroviaria Italiana, per quanto concerne il corrispondente ponte.

 

La Commissione Straordinaria ha evidenziato, inoltre, al Presidente Burlando che, per la completa eliminazione del rischio idraulico di tutto il torrente, è già stato predisposto il progetto preliminare per le opere relative alla tratta a “monte” della Via Romana fino ai confini con il Comune di Vallebona, per un importo complessivo di ulteriori  6,5 milioni di euro circa, per il quale verrà richiesto apposito finanziamento.

 Per tale tratta sono, comunque, già in corso di esecuzione lavori per la realizzazione di una vasca di accumulo che consentirà a breve di limitare il trasporto solido verso valle e conseguente riduzione del rischio idraulico. E’ prevista altresì una seconda vasca di accumulo da realizzarsi con il ribasso d’asta del progetto principale.

 Il Presidente della Regione ha preso atto con soddisfazione dell’imminente inizio delle opere in questione necessarie ad eliminare una delle problematiche più importanti di messa in sicurezza idraulica in ambito regionale congiuntamente ad altre in corso di definizione su tutto il territorio ligure.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo