giovedì 19 settembre 2019
07.03.2012 - Alice Borutti

I Fiori di Sanremo al Concerto di Capodanno di Vienna

Presentata oggi dall'Assessore alla floricoltura, Gianni Berrino, la rendicontazione del pubblico raggiunto attraverso la fornitura dei fiori di Sanremo in occasione del Concerto di Capodanno di Vienna.

Stamattina a Palazzo Bellevue l'Assessore alla Floricoltura, Avv. Gianni Berrino, ha presentato alla stampa la rendicontazione del ritorno promozionale ottenuto quest'anno dalla presenza dei fiori, prodotti a Sanremo, negli addobbi della Sala Oro per il Concerto di Capodanno a Vienna. 

La convenzione tra Comune di Sanremo e l'Associazione dei Fioristi Austriaci è attiva ininterrottamente dal 1982, ha solitamente durata triennale e per l'ultimo triennio ha visto un'investimento da parte del Comune di 135mila euro che l'Associazione dei Fioristi Austriaci ha utilizzato per comprare fiori recisi, fronde ornamentali e verde al Mercato dei Fiori di Sanremo per allestire gli addobbi floreali, fornendo al Comune una certificazione attestante questo.

Tra presenza dei fiori di Sanremo sui giornali a stampa, comunicazioni radiofoniche, trasmissioni televisive, registrate e in diretta, il valore attribuito, secondo i parametri austriaci, ad ogni singolo contatto raggiunto moltiplicato per tutti i contatti presi in esame (solo i telespettatori ammontano a 60 milioni, visto che va in mondovisione) produce un valore economico di circa 2 milioni e 635mila euro che traduce in moneta il valore dell'esposizione mediatica fornita a Sanremo come città turistica e centro floricolo grazie alla sua presenza a Vienna.

La fornitura dei fiori da parte del Comune, oltre a generare indotto direttamente al Mercato dei Fiori attraverso questa compravendita, ha permesso di coinvolgere il comparto floricolo e turistico in manifestazioni collegate all'Associazione Fioristi Austriaci come ad esempio la Fiera Internazionale delle Vacanze che si è tenuta a Vienna dal 12 al 15 gennaio 2012 alla quale han partecipato 150mila visitatori e oltre 700 espositori da oltre 70 Paesi e al Ballo dell'Opera di Vienna del 25 gennaio 2012, nel corso del quale sono state distribuite come omaggio "rose di Sanremo" corredate da tanto di cartellino ad attestarne l'origine.

Ricordiamo che il Concerto di Capodanno non prevede la presenza di sponsor direttamente all'interno della manifestazione, infatti lo sponsor principale, la Rolex, non compare nelle riprese all'interno della sala bensì solo sotto forma di spot; la presenza dei fiori di Sanremo invece è pubblicizzata anche nei libretti del Concerto e di riflesso anche Sanremo come città turistica. 

In conclusione a fronte di un investimento triennale di 135mila euro (che peraltro vengono spesi al Mercato dei Fiori), solo nell'ultimo anno si è generato un valore promozionale valutato quasi 20 volte tanto, ragione per cui sono anni che altri Paesi, in primis l'Olanda, tentano di sostituirsi a Sanremo per questa fornitura.

La rendicontazione è disponibile presso gli uffici comunali. 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo