domenica 15 dicembre 2019
26.05.2012 - Alessandra Chiappori

"Occhi su Saturno" per ricordare l’astronomo Cassini

Il 26 maggio tutta l’Italia col naso all’insù per celebrare il grande scienziato originario di Perinaldo

Lo locandina di "Occhi su Saturno"

Il 2012 vede il ricorrere di un anniversario di rilievo, i 300 anni dalla morte di Gian Domenico Cassini, uno dei grandi astronomi del XVII secolo nato a Perinaldo, paesino arroccato sopra Ventimiglia, sede oggi di un importante Osservatorio e centro di ricerca. E proprio da Perinaldo è partita l’idea per “Occhi Su Saturno”, così è stato chiamato l’evento che oggi, sabato 26 maggio, permetterà al grande pubblico di effettuare osservazioni al telescopio di uno dei pianeti più studiati da Cassini, Saturno.

L’Osservatorio Astronomico Comunale “G.D.Cassini” di Perinaldo e l’associazione Stellaria con il patrocinio dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) il sostegno dell’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali e la collaborazione dell'Unione Astrofili Italiani e dell'European Astrosky Network, hanno promosso per “Occhi su Saturno” l’organizzazione di eventi in tutta la penisola dedicati all’osservazione del pianeta più affascinante e curioso del Sistema Solare. La ricorrenza avrà così carattere nazionale: le iniziative sono state programmate in tutta Italia in collaborazione con osservatori, circoli astronomici e istituti di ricerca. “Per noi è stata una prima esperienza nell’organizzazione di eventi di questo genere – spiegano dall’Osservatorio di Perinaldo - ma l’ottima risposta di associazioni di astrofili, osservatori astronomici e planetari sparsi in tutta la penisola, a cui va tutta la nostra gratitudine, ci ha permesso di arrivare ad un risultato che è andato ben oltre le nostre aspettative”.

Scopo dell’iniziativa è quello di aprire al maggior numero di persone possibili uno sguardo alle stelle, in particolare attraverso Saturno, osservabile al telescopio. Fu Cassini stesso a scoprire, studiando la volta celeste, ben quattro satelliti di questo pianeta lontano: Giapeto, Rea, Teti e Dione e la divisione tra gli anelli che ancora oggi porta il suo nome. La sonda Cassini, a lui dedicata, sta tutt'ora viaggiando intorno al pianeta regalando splendidi panorami. “Far scoprire al pubblico il pianeta che Cassini ha tanto osservato e studiato – proseguono dall’Osservatorio - ci sembrava il miglior modo per celebrare questo anniversario”.

Telescopi puntati su Saturno da tutta Italia dunque questa sera. L’elenco intero delle iniziative diffuse su suolo nazionale è visibile sul sito dedicato alla manifestazione: www.occhisusaturno.it. Per quanto riguarda il Ponente ligure, sono previste osservazioni naturalmente a Perinaldo, organizzate dall’Osservatorio a partire dalle ore 21 presso la piazza a poca distanza dalla casa natale di Gian Domenico Cassini (www.astroperinaldo.it). Occhi al cielo anche a Sanremo, sul Lungomare Italo Calvino (nei pressi della gelateria Living Garden) e ai Giardini Pian di Nave, evento realizzato dal Circolo Astronomico G.D. Cassini di Sanremo. Ad Albenga, infine, telescopi pronti sul Lungomare Colombo (nei pressi delle giostre per bambini) dalle 21.30 a mezzanotte, a cura del Gruppo Astrofili Volontari Ingauni (GAVI – www.astrogavi.it). E per chi non potrà godere della visione al telescopio, questo video, realizzato dal Gruppo Astrofili Savonesi, regala un viaggio tra i pianeti del Sistema Solare studiati da Cassini, le sue osservazioni e le più recenti scoperte sui corpi celesti.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo