lunedì 18 novembre 2019
25.11.2011 - Marco Risi

Sentenza Pellegrino, l'ex sindaco Bosio: "attendo sereno la sentenza del Tar"

Bordighera- A leggere ed ascoltare la sentenza del processo di primo grado ai fratelli Pellegrino nascono interrogativi. L'Assoluzione per le minacce ai politici della città delle palme e la caduta dell' impianto mafioso su cui si basava l' accusa agli imputati, porta come interrogativo. Perchè il consiglio comunale di Bordighera è stato sciolto?

Foto di archivio risalenti ai drammatici consigli comunali del 2010 a Bordighera

 A leggere ed ascoltare la sentenza del processo di primo grado ai fratelli Pellegrino nascono interrogativi. l'Assoluzione per le minacce ai politici della città delle palme e la caduta dell' impianto mafioso su cui si basava l' accusa agli imputati, porta come interrogativo:

Perchè il consiglio comunale di Bordighera è stato sciolto?

Abbiamo contattato Giovanni Bosio  ex sindaco della città delle Palme che ha dichiarato: "non commento, attendo sereno e fiducioso l'esito del Ricorso al Tar. Non siamo mai stati condizionati".

 La sentenza di oggi assolve gli imputati perchè il fatto non sussiste: ci sarà probabilmente il processo di appello. Ma ad oggi ripetiamo la domanda:vista la sentenza perchè il consiglio comunale di Bordighera è stato sciolto?

In città i commenti sono tiepidi e stupiti, la gente è confusa e non capisce bene ancora quello che è successo , bisognerà attendere le motivazioni della sentenza per avere un idea più chiara, per capire cosa ha spinto i giudici ad assolvere  gli imputati per le accuse piu gravi loro mosse.

Ora lasciando da parte la vicenda processuale, parliamo delle conseguenze che lo scioglimento del consiglio comunale ha portato a Bordighera. 

Il mercato immobiliare a detta degli operatori ha  mantenuto i prezzi, elevati, di sempre ma in sede di trattativa si riscontra un abbassamento delle richieste;  chi vorrebbe una casa in una città con infiltrazioni mafiose? Il commissariamento di fatto limita l'attività amministrativa alla gestione ordinaria.

Non essendoci la mafia a Bordighera  chi ha voluto far cadere la giunta Bosio ? Un altro interrogativo, questo, che che gira in città in queste ore. 

Estratto del decreto di scioglimento del consiglio comunale di Bordighera :

 

Rilevanza centrale va attribuita, in quanto significativa del suddetto clima, alla circostanza che due assessori siano stati intimiditi, da membri di due «famiglie»contigue alla criminalità organizzata calabrese e coinvolte dai summenzionati provvedimenti dell'autorità giudiziaria, per essersi opposti, nel corso di una riunione di giunta, a che venisse autorizzata l'apertura di una sala giochi per slot machines.

In particolare, secondo quanto risulta dal verbale di assunzione di informazioni in data 18 aprile 2009 redatto nell'ambito del citato procedimento penale, uno dei due assessori aveva ricevuto una visita da parte di esponenti della cosca la sera stessa, dopo la discussione in giunta relativa all'apertura della sala giochi. In tale occasione, all'assessore che rappresentava i motivi della sua posizione contraria, era stato ricordato dai due esponenti mafiosi che quando aveva avuto-bisogno dei loro voti essi lo avevano appoggiato. L'assessore stesso confermava tale circostanza, sebbene non fosse stato lui a richiedere detto appoggio. Nello stesso verbale emerge in maniera ancora più chiara la capacità di condizionamento da parte della cosca operante a Bordighera su tutta l'amministrazione comunale.

Infatti l'assessore nel citato verbale riferisce che proprio il sindaco era favorevole all'apertura della sala giochi «perché aveva favori da rendere». Nella stessa vicenda rileva la posizione di un altro assessore, citato nell'ordinanza in data 25 giugno 2010 del Tribunale del riesame, che aveva accompagnato di persona un esponente delle suddette «famiglie», accreditandolo presso il dirigente comunale competente ed informandosi circa i requisiti necessari per l'apertura di una sala giochi.

In allegato pdf il testo completo del decreto ( fonte sito legaautonomie Calabria)

 

Foto di archivio risalenti ai drammatici consigli comunali del 2010 a Bordighera


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo