lunedì 18 novembre 2019
24.01.2012 - Donatella Lauria

Mafia in Liguria, il Magistrato Anna Canepa presenta il primo rapporto

In una terra interessata non poco dalle infiltrazioni mafiose il Magistrato della Direzione Nazionale Antimafia, Anna Canepa, presenterà a Bordighera un rapporto sulla "Mafia in Liguria". Appuntamento il 6 febbraio.

Come anticipato tempo fa da Ponenteoggi, per quanto riguarda le zone della Liguria più interessate alle infiltrazioni della criminalità organizzata all’interno delle piccole imprese, il Presidente della Confederazione Nazionale Artigianato e Piccola e Media Impresa ha sottolineato come, ad oggi, l’imperiese sia sicuramente la fetta di regione maggiormente colpita.

Marco Merli in una recente intervista ammette come anche in Liguria il problema si stia allargando a macchia d’olio in maniera sempre più aggressiva e preoccupante, e lo definisce “un cancro che si sta purtroppo estendendo e sta succhiando energie alle imprese sane” .
Inoltre afferma che il ponente è nell’occhio del ciclone e soprattutto nel campo della ristorazione e in quello delle prestazioni di servizi, il problema è forte. Esistono infatti aziende che, per riciclare il denaro, addiritttura emetttono scontrini falsi per poter giustificare l’immisssione di soldi all’interno della ditta, soprattutto nel campo dei trasporti.
In un territorio ad altissimo rischio di infiltrazioni la Fondazione Caponnetto presenta il primo rapporto sulla "Mafia in Liguria": lunedi 6 febbraio, alle 15, alla Chiesa Anglicana, di via Regina Vittoria, a Bordighera. Interverranno: Salvatore Calleri (Presidente Fondazione Caponnetto); Enrico Revello (Segretario Camera del Lavoro di Imperia); Anna Canepa (Magistrato Direzione Nazionale Antimafia) e Claudio Giardullo (Segretario Generale Silp-Cgil).

La tavola rotonda si inserisce in un periodo molto delicato in materia per quanto riguarda la provincia di Imperia.

Questi giorni pare siano decisivi per le sorti del Comune di Ventimiglia. E' attesa una pobabile sentenza da parte del Ministro degli Interni per venerdì 27. In ogni caso entro febbraio si saprà se il Comune di confine verrà sciolto per mafia oppure graziato.

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo