martedì 28 settembre 2021
18.02.2012 - Marco Risi

Assolto Il presidente del Bordighera Calcio Antonio Festa, Non fu Abuso Edilizio

BORDIGHERA- Antonio Festa, detto Mario, presidente del Bordighera calcio è stato assolto dalla accusa di Abuso edilizio contestatagli per la costruzione di due capanni per contenere le attrezzature sportive nei pressi del Campo di calcio dell' Arziglia.

L'avvocato Matteo Guglielmi dello studio legale Felici di Ventimiglia

Il Capo di imputazione "reati previsti e puniti dagli artt.110 cp, art. 44 lettera c) 380/2001 e art. 181 d lgs 42/04" "per avere in qualità di presidente dell'associazione Gruppo Sportivo Bordighera Calcio, in area sottoposta a vincolo di tutela paesistico, in assenza del permesso a costruire, realizzato, in corrispondenza del locale campo sportivo, al mappale 741 Foglio 3, la trasformazione e l'ampliamento di un box in una struttura in muratura intonacata, un piccolo ufficio in muratura, una tettoia, un box in lamiera e un locale in legno ad uso deposito con tettoie, la posa di un container ad uso deposito attrezzatura"

Questa l 'accusa mossa a Antonio Festa detto Mario nella sua qualità di presidente del Bordighera Calcio, i fatti risalgono al 2009 quando a seguito di controlli si scopri che i citati  locali erano stati modificati per essere utilizzati come deposito delle attrezzature sportive della società.

Ieri il processo Antonio Festa difeso dall'avvocato Matteo Guglielmi dello Studio Legale Felici di Ventimiglia è stato prosciolto dalla accusa perchè il fatto non costituisce reato. 

L'udienza è stata caraterizzata dalla testimonianza di tre testimoni, uno della procura e due della difesa il pubblico ministero aveva richiesto la condanna del Festa ad 1 anno di reclusione e 20.000 euro di multa. La difesa si è opposta chiedendo l' assoluzione. Il Giudice come detto ha assolto Antonio Festa perchè il fatto non costituisce reato.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo