venerdì 6 dicembre 2019
16.12.2011 - Alessandra Chiappori

"Un Tam Tam per il clima": un tuffo nel blu tra i banchi di scuola

Il Cea di Imperia prosegue il suo lavoro educativo sulla biodiversità dei fondali del Ponente nelle scuole e con una mostra

Sensazioni nel blu, mostra videofotografica

Proseguono le lezioni sulla biodiversità svolte dal Centro di Educazione Ambientale per le scuole elementari e medie che hanno aderito al progetto “Da sCuO2la a scuola - UN TAM TAM per il clima”, progetto finanziato dalla Regione Liguria giunto alla seconda edizione e il cui scopo è quello di contribuire a combattere i cambiamenti climatici e la perdita di biodiversità, aumentando la conoscenza sulle cause e costruendo e realizzando con insegnanti e ragazzi esperienze che possano essere esempi concreti di buone pratiche dirette a limitare l’impatto sul clima.

Ieri i bambini della scuola elementare Boine di Piazza Mameli si sono di nuovo “tuffati” nel mare di Imperia, insieme con la loro insegnante Paola Iridini che ha organizzato e voluto, con le sue colleghe, questo straordinario evento. Grazie al Centro di Educazione Ambientale del Comune di Imperia, che da anni ormai porta nelle scuole il mare del ponente ligure, ieri gli alunni della III classe hanno potuto assistere ad un emozionante filmato sul fondali di Imperia. Portati per mano dalla biologa marina Monica Previati del CEA i bambini hanno imparato i segreti del mare, esplorando i fondali dal posidonieto al coralligeno e scoprendo la bellezza di specie considerate rare ma molto abbondanti nei fondali di Imperia, come la spugna gialla Axinella polypoides o il cavalluccio marino.

Oltre alla scuola Boine, anche le prime classi m e l della scuola SMS “N.SAURO” del plesso di Pontedassio, hanno fatto “un'immersione virtuale” nel mare di Imperia, e non si sono fermati lì. Grazie al progetto finanziato dall'ARPAL di Genova i ragazzi porteranno a termine un percorso per ridurre l'inquinamento sulle spiagge.

E il Cea tornerà presto a parlare di ambiente marino con la mostra “Sensazioni nel blu, un tuffo sul ‘pappagallo’ e dintorni”, esposizione videofotografica dei fondali intorno ad Andora, prevista per il 28 e 29 dicembre a Palazzo Tagliaferro (Largo Milano, Andora), e aperta dalle 10 alle 19. Saranno presenti scatti di Alberto Balbi, Piero Quarone e Stefano Daldosso, e video di Faio Rossetto e Gianluca Cora. Parte della mostra vedrà anche un’esposizione di antichi strumenti subacquei di Piero Quarone mentre, mercoledì 18 alle ore 17, si svolgerà la presentazione del libro “Ponente nel blu”, a cura della biologa marina Monica Previati del CEA. L’ingresso è libero.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo