venerdì 6 dicembre 2019
08.11.2011 - VALERIO GAMBACORTA

Interessanti riflessioni di A. Pennellatore (metereologo a Sanremo - Portosole)

Eccole le parole tratte dal suo profilo facebook:

Livello di vigilanza 1) Il più basso: prestare attenzione, solo se si svolgono delle attività esposte a qualsiasi rischio meteorologico.

Livello di vigilanza 2) Intermedio: sono in previsione fenomeni pericolosi, ovvero non solo piogge intense, ma anche forza del vento, stato del mare, caldo eccessivo in estate, forti nevicate in inverno, fuoriuscita dei fiumi e dei torrenti dal loro abituale alveo, estreme temperature verso il basso in inverno. Iniziare a tenersi al corrente dell'evoluzione della situazione meteorologica.

Livello di vigilanza 3) Il massimo: estrema e assoluta vigilanza meteo, sono in previsione fenomeni molto pericolosi, d'intensità eccezionale. Tenersi costantemente al corrente dell'evoluzione della situazione meteo, e rispettare imperativamente le ordinanze della Protezione Civile e delle pubbliche amministrazioni emesse regolarmente attraverso tutti i mezzi d'informazione possibili. Ovvio che in questo caso ci vuole sale in zucca da parte delle pubbliche amministrazioni, in primis le scuole chiuse e circolazione delle auto private parzializzata o addirittura proibita.

"Su questo batterò il tasto questa sera su Primocanale. Grazie per l'attenzione, Achille". 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo